CONTATTI: +39 349 7557593 | info@contesteco.com

Ogni sabato mattina dalle ore 10.30 alle ore 12.30 circa uno spazio d’incontro, confronto, discussione, riflessione e intrattenimento, nel format / talk Da Venti a Trenta, con interviste, racconti, testimonianze con esperti di Obiettivi dell’Agenda 2030, giornalisti e professori, startupper e imprenditori, che consentano di far scoprire, conoscere e rendere tangibile la sostenibilità e quali grandi impegni ci aspettano per raggiungerla.

Tra gli ospiti: Milena Rosso - Supervisore Scientifico di progetto per l'Associazione Culturale Percorsi di Crescita - Psicologa e Psicoterapeuta; Alessandra Rossi - giornalista RAI e autrice del docufilm "#Non Far Rumore - La storia dimenticata dei bambini nascosti”; Tiziana Pecoraro - Fondatrice del progetto "Design for Peace"; Fabio Ruggieri - autore del progetto "Congoleyes"; Marcello Tamiano - CNA Roma - Presidente Area Litorale e Membro del C.D.A. Confidi - CoopFidi Roma; Ilario Melis - CNA ROMA - Responsabile Area Progetti & Formazione - Responsabile FederModa - Referente per il Centro Storico di Roma; Paola Sarcina - Presidente dell'Associazione M.Th.I e founder di Cerealia Festival e organizzatrice dell'evento dell'Estate Romana "Ponte Lupo - Il Gigante dell'Acqua"; e gli SPECIAL GUEST Salvatore Magri navigatore oceanico e Guido Lanci Designer di prodotto sostenibile.

Pensiamo tuttavia che il format / talk DA VENTI A TRENTA debba diventare uno spazio aperto alla sostenibilità e alla partecipazione! E’ per questo che invitiamo
giovani, studenti, insegnanti, genitori e tutti coloro che vogliono un pianeta + sostenibile a portar il loro contributo, a prenotare il loro intervento; a venire a esporre le proprie idee, proposte, soluzioni; e a promuovere la cultura della sostenibilità, a fianco di chi ogni giorno opera - nel suo piccolo - concretamente per un futuro migliore.

Sabato 24 febbraio, sabato 30 marzo e sabato 27 aprile il format talk si aprirà con Parole e sound a impatto zero, ossia flashmob, laboratori, free speech, letture che prevedono – rispettando i canoni della sostenibilità anche nell’intrattenimento – di non utilizzare energia elettrica: verrà così realizzato un flash mob con coro che canterà per l’ambiente e letture di storie ad alta voce per difendere l’ambiente.

Flash Mob “Cantare in coro per l’ambiente”  
Il “Coro che non c’è” si esibirà a sorpresa, solo voce, senza strumenti né amplificazione, a dimostrazione del fatto che è possibile fare musica a impatto zero.  
Un’esibizione inizialmente destrutturata in cui i coristi si riuniranno “improvvisamente” e casualmente (ma solo apparentemente) in un luogo pubblico per eseguire un noto brano musicale. L’esecuzione proseguirà in forma di concerto, sempre senza l’ausilio di amplificazione o strumenti musicali alimentati elettricamente. 

Voce alle pagine 
Letture ad alta voce dedicate all’ambiente, storie per raccontare l’ecosistema che diventano il fulcro di analisi e riflessione sulle green competence, un importante strumento pedagogico in grado di attivare comportamenti sostenibili green. Verranno letti testi che raccontano come l’attività umana stia rovinando il pianeta, ma anche soprattutto come sia possibile far nascere una nuova forma di rispetto. 

Management Creare e Comunicare | Coding by Digitest.net
Package Gemini - Ver. 2.0.6


Contattaci