CONTATTI: +39 349 7557593 | info@contesteco.com

Il Progetto Contesteco Experience

Scopriamo insieme il progetto, FAI LA DIFFERENZA, C’E’… CONTESTECO EXPERIENCE Prologo del Festival della Sostenibilità – V edizione 2024
PREMESSA - Come afferma Jeremy Rifkin “la nostra civiltà industriale fondata sul petrolio e sugli altri combustibili fossili è al tramonto”.

Queste risorse si stanno esaurendo, l’infrastruttura industriale stessa è obsoleta, senza contare che le attività industriali ci hanno portato a un passo da un mutamento potenzialmente catastrofico della temperatura e della chimica del pianeta. È nella tecnologia della comunicazione di internet e nelle energie rinnovabili che Rifkin riaccende la speranza: sarà la Terza Rivoluzione Industriale che si caratterizzerà per la condivisione in rete - non solo delle informazioni - bensì dell’energia. Il sole, il vento, l’acqua, il calore geotermico, le onde e le maree sono fonti di energia pulita e rinnovabile che, in futuro, potrà venir distribuita e condivisa. 
È per questo che nel lontano 2010 nasce il programma / brand FAI LA DIFFERENZA, C’È… che, sostenuto da tante realtà in network, si compone di diversi PROGETTI/EVENTI e intende continuare a proporre iniziative che raccontino e sensibilizzino alla sostenibilità, tra cui – in questo 2024 – FAI LA DIFFERENZA, C’E’… CONTESTECO EXPERIENCE.

Vogliamo innanzitutto evidenziare che il progetto FAI LA DIFFERENZA, C’È… CONTESTECO EXPERIENCE sarà propedeutico all’evento FAI LA DIFFERENZA, C’È…, il Festival della Sostenibilità che nel 2024 sarà alla sua V edizione, e – come ogni stagione – porrà al centro degli obiettivi delle attività culturali previste le arti, la creatività e il talento con la finalità che la cultura prodotta e goduta, intrecciata allo sviluppo di conoscenza, sia volano dello sviluppo sostenibile, intelligente ed inclusivo; rappresentando un modello per un sistema di pratiche virtuose orientate anche al welfare culturale inteso come format integrato di azioni che evidenziano il ruolo delle attività artistiche (arti visive, musicali, performative, letteratura etc.) nel miglioramento della salute e del benessere dell’individuo, della comunità e delle giovani generazioni.

È per tutto questo che continuiamo, stagione dopo stagione, a immaginare sempre nuovi eventi - in linea con i nostri scopi - dove oltre a far divertire, si possa anche far riflettere, meravigliare, incuriosire, stimolare la voglia di cimentarsi in nuovi percorsi creativi; raccontare che con gli oggetti considerati rifiuti, recuperandoli, riusandoli e riciclandoli si può “FARE ARTE e CULTURA”. 

Negli ultimi anni, la questione della sostenibilità è andata assumendo sempre maggiore rilevanza nell’opinione pubblica, soprattutto di fronte a fenomeni sconcertanti come i cambiamenti climatici o le guerre in corso. Migliorare la “qualità del vivere” vuol dire innanzitutto promuovere e favorire lo sviluppo di una cultura coerente con i principi di sostenibilità.
E’ per questo che in ESPOSIZIONI, nella Serra del Palazzo delle Esposizioni, in cui realizzeremo l’attività, e nelle date in CALENDARIO tenteremo di dare risposte con esperti, alle sempre più pressanti domande che con l’emergenza sanitaria del CoronaVirus, si sono palesate con forza e che nel prossimo futuro avranno sempre più bisogno di risposte concrete e risolutive: quali dovrebbero essere le priorità per una transizione ecologica, inclusiva, sostenibile ed etica verso altri paradigmi culturali nel rapporto tra specie umana e ambiente? 

FAI LA DIFFERENZA, C’E’… CONTESTECO Experience, intende accompagnare bambini e ragazzi, adulti e insegnanti, operatori culturali e sociali, in un percorso anche di divulgazione che vuole stimolare l’intelligenza emotiva e la creatività e si propone in modo concreto e senza demagogia di favorire, attraverso i linguaggi universali dell’arte, la promozione di iniziative in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per lo sviluppo sostenibile e in linea con le azioni di promozione del welfare culturale (inteso nella definizione già citata e sancita anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel report 67 del 2019 che riconosce l’efficacia delle attività culturali e creative come fattore di promozione del benessere individuale - dalla salute fisica alla soddisfazione per la vita - e della coesione sociale, per favorire l’accesso e lo sviluppo di sociale, individuale e di comunità locale).

Così in questo 2024 ci proponiamo di illustrare e spiegare in modo ludico e divertente qual è il modo più corretto per riciclare e riusare i rifiuti; di evidenziare i percorsi “virtuosi” che alcune Aziende di settore hanno attuato per riportare in vita il vetro, la plastica e la carta, difendendo l’ambiente, “rendendo risorsa” e riportando a nuova vita i materiali usati, creando economia e posti di lavoro; di rafforzare la conoscenza e l’utilizzo delle nuove fonti d’energia alternative e rinnovabili - sole, mare, vento - meno inquinanti, che sostituiscano la pericolosa energia del fossile (d’altronde è un obbligo civile da perseguire per risparmiare le materie prime e salvaguardare il pianeta); di fare la scoperta dei concetti di “smart city; di sensibilizzare le “Governance” a sostenere il passaggio dalla green economy alla blue economy e il pubblico e i partecipanti alla miglior comprensione dei concetti di economia circolare e sviluppo sostenibile del pianeta, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, oggi e per le generazioni future; a comportarsi sempre con senso civico, nel rispetto del proprio territorio urbano e dell’ambiente che ci circonda; e, infine, a promuovere l’AGENDA 2030 per lo SVILUPPO SOSTENIBILE. Ci proporremo dunque – come facciamo in network da oltre 10 anni – di continuare a creare una vera CULTURA DELLA SOSTENIBILITÀ.

Il progetto, prenderà il via Sabato 24 Febbraio e si concluderà Sabato 27 Aprile 2024, secondo una time-sheet che prevede:

- l’esposizione di “personali / collettive” dove saranno presentate opere d’arte e di riciclo creativo di artisti noti e giovani artisti, scelte tra le migliori della loro collezione per tutto il periodo.

Tra gli artisti che sono stati coinvolti Laura Buffa, Norberto Cenci, Madia Cotimbo, Mauro Pispoli, Tiziana Pecoraro e il Centro Diurno LA FABBRICA DEI SOGNI. 

- ogni Sabato mattina dalle ore 10.30 alle ore 12.30 circa uno spazio d’incontro, confronto, discussione, riflessione e intrattenimento – nel format / talk DA VENTI A TRENTA – con interviste, racconti, testimonianze con esperti di Obiettivi dell’Agenda 2030, giornalisti e professori, startupper e imprenditori, che consentano di far scoprire, conoscere e rendere tangibile la cultura della sostenibilità e quali grandi impegni ci aspettano per raggiungerla. 

Per conoscere le presenze vedi il CALENDARIO delle singole giornate.

Pensiamo tuttavia che il format / talk DA VENTI A TRENTA debba diventare uno spazio aperto alla sostenibilità e alla partecipazione! E’ per questo che invitiamo giovani, studenti, insegnanti, genitori e tutti coloro che vogliono un pianeta + sostenibile a portar il loro contributo, a prenotare il loro intervento; a venire a esporre le proprie idee, proposte, soluzioni; e a promuovere la cultura della sostenibilità, a fianco di chi ogni giorno opera - nel suo piccolo - concretamente per un futuro migliore.

- ogni Sabato pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 17.30 circa uno spazio d’incontro e divertente intrattenimento – nel Fab/Lab Point della Sostenibilità – con artisti del recupero, artigiani del riuso, upcycler, innovatori che attraverso atelier/laboratori dedicati a grandi e bambini, faranno toccare con mano la cultura della sostenibilità; in questo contesto un “sorprendente” eco-conduttore coinvolgerà il pubblico (e in particolare bambini e i ragazzi) in tante attività ludico/educational tra cui:
il CONTEST’OCA 2030, un grande gioco dell’oca a squadre composte da grandi e piccini - dove per arrivare al traguardo si deve rispondere (bene) a domande sui punti dell’Agenda 2030; un divertente gioco di squadra per scoprire gli obiettivi da raggiungere per un vero sviluppo sostenibile del pianeta.
SALVIAMO IL PIANETA! (TERRA E MARE) I piccoli/grandi visitatori potranno scrivere e disegnare le loro IDEE E PROPOSTE per SALVARE IL PIANETA e inserirle come messaggi in tante diverse bottiglie riciclate e colorate che andranno a comporre goccia dopo goccia, o per meglio dire, bottiglietta dopo bottiglietta - il grande MARE DEL RICICLO. I Messaggi, saranno poi letti da alcuni esperti che ci racconteranno i problemi provocati all’eco-sistema dalle ISOLE DI PLASTICA GALLEGGIANTI che sono nate nell’Oceano Pacifico o dalle Micro e Nano plastiche che ormai inquinano i mari.
IL MUSIRICICLIERE (dal musiricicliere al gioco del riciclo) - i partecipanti per imparare a fare bene la raccolta differenziata, devono indovinare un motivetto per conquistare il rifiuto da differenziare nell’apposito cassonetto. Il gioco coinvolge grandi e piccini; anche qui i concorrenti dovranno dimostrare al conduttore e al pubblico di essere preparati a differenziare i rifiuti: davanti ai diversi cassonetti dei rifiuti di colore diverso carta, plastica, bottiglie, lattine e altro ancora dovranno trovare la loro giusta collocazione proprio in uno di quei contenitori colorati. 
E ancora "E se arrivassero gli alieni cosa gli vorreste raccontare?" una divertente creazione di storie per comprendere cosa i giovani vorrebbero dal mondo degli adulti per il futuro del loro pianeta.


Per conoscere le presenze vedi il CALENDARIO delle singole giornate.

Inoltre tre appuntamenti di fine mese (Sabato 24 Febbraio, Sabato 30 Marzo e Sabato 27 Aprile) con:

PAROLE E SOUND A IMPATTO ZERO saranno flashmob, laboratori, free speech, letture che prevedono – rispettando i canoni della sostenibilità anche nell’intrattenimento – di non utilizzare energia elettrica: verrà così realizzato un flash mob con coro che canterà per l’ambiente e letture di storie ad alta voce per difendere l’ambiente.

Flash Mob “Cantare in coro per l’ambiente”  
Il “Coro che non c’è” si esibirà a sorpresa, solo voce, senza strumenti né amplificazione, a dimostrazione del fatto che è possibile fare musica a impatto zero.  
Un’esibizione inizialmente destrutturata in cui i coristi si riuniranno “improvvisamente” e casualmente (ma solo apparentemente) in un luogo pubblico per eseguire un noto brano musicale. L’esecuzione proseguirà in forma di concerto, sempre senza l’ausilio di amplificazione o strumenti musicali alimentati elettricamente. 

Voce alle pagine 
Letture ad alta voce dedicate all’ambiente, storie per raccontare l’ecosistema che diventano il fulcro di analisi e riflessione sulle green competence, un importante strumento pedagogico in grado di attivare comportamenti sostenibili green. Verranno letti testi che raccontano come l’attività umana stia rovinando il pianeta, ma anche soprattutto come sia possibile far nascere una nuova forma di rispetto. 


E ancora
LA CUCINA NELL’ARTE rivisitazione di piatti inseriti in opere d’arte della Chef Anna Maria Palma e come la cucina diventa opera d’arte con gli “impiattamenti” artistici: anche l’occhio vuole la sua parte.
In ogni appuntamento parleremo – in modo divertente – della cucina nell’arte (quanti grandi capolavori hanno come protagonista le più disparate pietanze) e quanta arte si tocca oggi con mano in cucina quando si realizzano degli impiattamenti WOW! piatti creativi e originali, ancor prima del gusto, apprezzati nell'estetica. Come la tela di un pittore, gli ingredienti convivono in equilibrio: dalla forma del piatto - piccolo, grande, squadrato o tondeggiante - ai giochi di contrasto e di armonie tra forme e colori. Impiattamenti semplici, riproducibili durante i momenti di pressione in cucina, esaltano i cibi con tocchi di colore e "vuoti pittorici", definendo la personalità delle ricette nel gusto e nell'aspetto; per realizzare delle vere e proprie opere d'arte! Un piacere per gli occhi una delizia per il palato.
Si insegnerà inoltre a non sprecare il cibo e a recuperarlo per altre ricette, a evidenziare il connubio tra bellezza e sana nutrizione e l’importanza del Km 0 e dell’Acquisto di prodotti del territorio.

Infine

l lancio del contest d’arte e di design sostenibile – CONTESTECO 2024, il concorso e l’esposizione d’arte e design sostenibile + eco del web - che ogni stagione propone un CONCEPT diverso e sempre attuale: dopo il successo del progetto NO WAR Salviamo i bambini dalla guerra, perché la guerra cancella il futuro dei bambini questa stagione le opere di riciclo creativo saranno realizzate nel rispetto dei requisiti e delle linee direzionali indicate nel seguente contest E SE DOPO IL COVID-19 E LE GUERRE IN CORSO, ARRIVASSERO GLI ALIENI!?, attestando così l’originalità dell’opera prima.  

Vogliamo qui evidenziare che da diverse stagioni CONTESTECO è diventato un laboratorio creativo in cui artisti emergenti e opere creative dai formati innovativi e meno diffusi vengono portati all’attenzione sia del grande pubblico che di alcuni esperti d’arte, attenti a forme e linguaggi in continua evoluzione.

Attraverso il contest, professionisti dell’arte o semplici appassionati potranno raccontare attraverso il linguaggio universale dell’arte, la quotidiana lotta per rendere più sostenibile il pianeta. Grazie all’obiettivo della propria macchina da presa, allo zoom della propria fotocamera o alle proprie capacità creative, potranno interpretare i concetti sviluppo sostenibile, che sono oggi parte integrante degli Obiettivi dell’Agenda 2030 - tra cui il recupero e il riciclo dei rifiuti, la conoscenza e utilizzo delle fonti d’energia alternative, pulite e rinnovabili, nel rispetto e a tutela della natura, del territorio e dell’ambiente in generale, al fine di sensibilizzare e rendere consapevoli tutti i cittadini, giovani e meno giovani, che è solo tutelando le risorse sempre più scarse del pianeta, che si possono risolvere quelle criticità che quotidianamente ci troviamo ad affrontare.

Il tema generale del contest sarà quello di raccontare, attraverso scatti fotografici, corti, racconti e creazioni artistiche, in un approccio "transmediale", lo sviluppo sostenibile del pianeta, in un contesto che non si preoccupa soltanto della difesa dell’ambiente, del mare e del territorio, bensì cerca di collocarlo in un contesto sociale, economico e culturale più esteso, come d’altronde fanno i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – universali, trasformazionali e inclusivi – che descrivono le maggiori sfide dello sviluppo per l’umanità e che interagiscono in modo trasversale in cinque aree: Persone, Pianeta, Prosperità, Pace e Partnership.

Nel periodo del progetto FAI LA DIFFERENZA, C’E’… CONTESTECO EXPERIENCE verranno scelte le opere finaliste che verranno  esposte nell’Estate 2024 nel Centro Commerciale EUROMA 2, all’interno della V edizione del progetto FAI LA DIFFERENZA,C’E’ IL FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITA’ - 2024. La scelta avverrà entro il 21 Aprile 2024 in modo tale che Sabato 27 Aprile presenteremo le proposte scelte e le andremo a pubblicare online.  


Clicca qui e SCOPRI IN CONTESTECO 2024 IL NUOVO CONCEPT E PARTECIPA!
 

Ultima, e non ultima iniziativa, Sabato 27 Aprile 2024

L’INCANTO DI CONTESTECO – Le opere di Contesteco 2023 all’Asta per SOS Villaggi dei Bambini

Se vuoi acquisire un’opera “CONTESTECO 2023” DONI un contributo in beneficenza a SOS VILLAGGI DEI BAMBINI.
Scarica il catalogo delle Opere degli Artisti di “CONTESTECO” che hanno dato la loro adesione
per l’Asta di Beneficenza Online in favore di SOS Villaggi dei Bambini!
scegli l’opera (o più opere) che vuoi acquisire, indica il valore con cui vorresti ottenerla
e invia la proposta per e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sarà Tua il 27 Aprile 2024 in un’asta di beneficenza “live” con l’offerta più alta!*
La donazione andrà interamente e direttamente a favore dell’Associazione SOS Villaggi dei Bambini!

SCARICA QUI IL CATALOGO

L’idea nasce dal concept artistico "NO WAR, salviamo i bambini dalla guerra, perché la guerra cancella il loro futuro" nel contesto del progetto CONTESTECO 2023 - free press METRO AWARDS, il concorso e l’esposizione di arte e design sostenibile + eco del web per sostenere le attività di SOS Villaggi dei Bambini, organizzazione impegnata da 60 anni in Italia affinché i bambini e i ragazzi che non possono beneficiare di adeguate cure genitoriali crescano in una situazione di parità con i propri coetanei, concretizzando appieno il proprio potenziale e la possibilità di vivere una vita indipendente.

www.sositalia.it

Le opere partecipanti a CONTESTECO 2023 sono presentate nel catalogo delle Opere degli Artisti di “CONTESTECO” per essere conosciute e così acquisite in un’asta di beneficenza che si svolgerà Sabato 27 Aprile 2024 a ESPOSIZIONI.
Tanti gli Artisti Professionisti e gli Appassionati d’Arte e di riciclo creativo che hanno voluto partecipare e, attraverso la loro creatività, i diversi linguaggi dell'Arte, il loro cuore e le loro emozioni, raccontare, interpretare e realizzare opere che potessero esprimere il dolore dei bambini che hanno negli occhi l’orrore delle guerre. L’orrore di tutte le guerre!
Oggi, questi Artisti, hanno posto a disposizione la loro opera sapendo che la donazione andrà in beneficenza a SOS VILLAGGI DEI BAMBINI.

Come dice d’altronde Papa Francesco… “È l'ora di abolire la guerra, di cancellarla dalla storia dell'umanità prima che sia la guerra a cancellare l'umanità”. Noi di Contesteco, pensiamo infatti che lo Sviluppo Sostenibile del Pianeta si possa raggiungere solo con la PACE! Uno dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030.
Con una, cento, mille guerre in corso, non sarà possibile!
È per questo che abbiamo domandato, ad Artisti Professionisti e Appassionati d’Arte e di riciclo creativo, e a tutti coloro che hanno a cuore lo sviluppo sostenibile del pianeta e che vogliono condividere la loro vocazione artistica con la passione civica - che li porta a impegnarsi per creare un mondo più sostenibile per tutti - di interpretare l’orrore delle guerre che i bambini hanno negli occhi, per denunciare che non può esserci mai “una guerra giusta e necessaria”. Un ossimoro che continua a colpire vittime innocenti: i bambini.

Bambini, che diventano orfani, senza casa, senza più genitori; senza scuola, senza possibilità di studiare. Vittime di abusi. Reclutati come bambini soldato, costretti a uccidere e indotti a credere che sia la cosa giusta; in costante pericolo; spaventati e soli. L’infanzia così muore in guerra. La vita dei bambini è per sempre segnata. Il loro futuro cancellato. A questi bambini dobbiamo dire “noi ci siamo; voi non siete soli”; dobbiamo far capire che esiste una Comunità che pensa e si prende cura di loro, che cerca di guarire le loro ferite e lenire le loro paure. Una Comunità che pratica la Pace e è portatrice sana dei valori della Pace; perché la Pace è l’unica risposta alla Guerra.
Non solo nei luoghi di guerra, bensì nel nostro quotidiano e con ogni mezzo, anche con un’Asta di beneficenza in favore di SOS Villaggi dei Bambini, che pone al centro la creatività di tanti Artisti e Appassionati d’Arte che hanno voluto lanciare il loro grido di dolore “noi siamo qui, con Voi!”

Non Vi resta quindi che
scegliere l’opera (o più opere) da acquisire, indicare il valore con cui vorreste ottenerla
e inviare la proposta per e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.!

Sarà Vostra il 27 Aprile 2024 in un’asta di beneficenza “live” con l’offerta più alta!*
La donazione andrà interamente e direttamente a favore dell’Associazione SOS Villaggi dei Bambini!

SCARICA QUI IL CATALOGO

 

Management Creare e Comunicare | Coding by Digitest.net
Package Gemini - Ver. 2.0.6