• ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva

Iscrizioni Contesteco 2019

iscrizioni contesteco 2019

Sono aperte le iscrizioni a CONTESTECO, il concorso d’arte e design sostenibile più eco del web!

Promosso in collaborazione con il free press nazionale METRO News, CONTESTECO è un contest online in cui partecipano artisti del riciclo o appassionati d’arte che sentono il bisogno di promuovere la cultura della sostenibilità. 

Il contest tuttavia da digitale diventa reale, presentando in esposizione opere d’arte che raccontano, attraverso:

  • scatti fotografici
  • corti
  • narrazioni
  • creazioni artistiche

in un approccio “transmediale”, la difesa dell’ambiente, del mare e del territorio, per mezzo di attività concrete che, tutelando le risorse sempre più scarse del pianeta, diano soluzione al problema dei rifiuti, dell’energia e della mobilità in modo “eco-sostenibile” e consentano di spiegare meglio i concetti di smart city, economia circolare e sviluppo sostenibile. 

Unico nuovo requisito richiesto in questa edizione per partecipare sarà realizzare un’opera che abbia come concept:

DALLA TERRA ALLA LUNA PER CELEBRARE IL 50° ANNIVERSARIO DELLO SBARCO DELL’UOMO SULLA LUNA
“Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità” è la celebre frase pronunciata dal comandante Neil Armstrong. Era il  21 luglio del 1969 e l’uomo mise per la prima volta piede sulla Luna.

CLICCA QUI E COMPLETA L'ISCRIZIONE A CONTESTECO 2019!

Le ultime News

Artisti e appassionati del recupero, riuso e riciclo, grandi novità sono in arrivo per Voi.

Tutte le opere finaliste - proposte da artisti/professionisti o appassionati/amatori, verranno esposte a Settembre presso il Centro Commerciale Euroma2, in contemporanea con le tante altre attività che si svolgeranno in uno dei templi dello shopping.

MA PER QUALE MOTIVO SCEGLIERE DI ESPORRE LE OPERE DI CONTESTECO NEL CENTRO COMMERCIALE EUROMA 2?
La risposta è semplice: Euroma2 è un Centro Commerciale unico dove le persone hanno l’opportunità di vivere un’esperienza ricca, gratificante, rilassante e coinvolgente.

Veronica Richterovà - l’artista che fin dalla tenera età ha amato ed ama l’arte ed il design proiettati verso il riciclo.

Veronika Richterovà, è un’artista che fin da quando era piccola, si è spinta verso gli studi artistici e di design e con il tempo ha portato i suoi studi, verso il riciclo, utilizzando solo ed esclusivamente bottiglie di plastica. Infatti ha raccolto e ricevuto più di 3000 bottiglie per la costruzione delle sue opere che sono di vario tipo: pet-art,quadri,sculture e così via.
Clicca qui per scoprire di più su questa artista e casomai utilizzare la stessa plastica o un altro materiale di riciclo per divertirsi e costruire opere.

Makaon, è un’artista Giapponese, che ha fatto del riciclo dell’alluminio la sua incredibile arte.

Si chiama Makaon, arriva dal Giappone, ed ha fatto del riciclo dell’alluminio la sua incredibile arte. Con l’intento di riproporre le icone della cultura manga e pop giapponese, l’artista con le sue piccole sculture, realizzate riutilizzando le lattine in alluminio usate, è fra i più quotati ed apprezzati al mondo.
Invece di gettarle nella spazzatura, una volta tra le sue mani, le lattine diventano opere fantastiche. Niente è lasciato al caso, nemmeno il colore delle lattine utilizzate che vengono tutte classificate scrupolosamente per dare vita a creature e mondi straordinari.

Mbongeni Buthelezi, l’artista ecosostenibile della plastica.

Mbongeni Buthelezi, dall’età adulta compone le sue opere utilizzando e riciclando solo rifiuti plastici. Inizialmente disegna utilizzando l'acquerello color nero, per poi utilizzare la plastica per colorare le opere, invece per altre opere solo la plastica. Ha scoperto questo amore durante un workshop, cercando di capire come avrebbe potuto usare la plastica per fare opere d’arte.
Per maggiori informazioni clicca qui, e chissà potrai anche tu scoprire questo amore nascosto.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni